Quando la barca naufraga: salone nautico e social network

C’è grande attesa per l’edizione numero cinquantuno del Salone Nautico Internazionale, che sta perfezionando gli ultimi dettagli organizzativi (inizia proprio oggi) e “si prepara a sbarcare a Genova dal 1 al 9 ottobre prossimi. Una kermesse storica, che da sempre riesce a coniugare la migliore produzione internazionale con le eccellenze del design, dell’artigianato e dell’imprenditoria tipiche del Made in Italy: 1.300 espositori, 2.000 barche – di cui 450 ormeggiate nella suggestiva sezione floating – e 450 nuovi modelli presentati in anteprima, sono solo alcuni dei numeri che fanno del Salone uno dei punti di riferimento del diportismo mondiale. Dieci intense giornate dedicate alla passione per il mare, ricche di opportunità, incontri, performance sportive ed eventi collaterali, con un unico comune denominatore: spalancare le porte della nautica, rendendola accessibile a un pubblico sempre più vasto ed eterogeneo. Un obiettivo ambizioso rispecchiato da un’offerta quanto mai completa, che spazia oltre i canonici confini del quartiere fieristico. Tra le novità di quest’anno, la straordinaria apertura serale fino alle 22.30 di sabato 1° ottobre, in cui i visitatori potranno intrattenersi negli stand degli espositori con eventi speciali, band itineranti, le suggestive note dell’orchestra del Carlo Felice, i giochi pirotecnici e la Darsena illuminata; da non perdere anche l’edizione pilota di GenovaInBlu, il calendario delle iniziative fuori salone che vedrà i punti nevralgici della città “colorarsi” di attività, mostre, happening e serata a tema”.

Queso è un breve estratto tratto da uno dei numerosi comunicati stampi, l’organo principe di comunicazione del quale si è servito il Salone per promuovere la propria immagine.

Ma in una fiera che si propone come l’unione tra la storia e l’innovazione, che cosa c’è d’innovativo nell’uso dei media?

Vediamolo, parlando dell’uso degli stumenti del web 2.0.

Iniziamo dal sito, che offre una nuovissima veste grafica, incentrata sui toni dell’azzurro e del blu, che permette una più rapida navigazione delle pagine, con menù e pulsanti assolutamente user-friendly.

 

Per il resto beh, lascia un po’ tutto a desiderare in termini di campagna integrata di strumenti social e 2.0.

La pagina facebook è poco sviluppata, e non si richiede la giusta partecipazione, limitando il coninvolgimento dei poco più di 2.500 fans a qualche risposta e qualche tono cortese.

 

 

Twitter è un vero flop: 57 follower e 71 tweet il giorno dell’inaugurazione… Un po’ pochini mi pare. Forse era meglio non aprire nemmeno un profilo su twitter a questo punto! Per non parlare poi del canale su Youtube: 51 iscritti! Una miseria!

Se c’è poco di buono nell’uso dei social network, si registra una buona iniziativa guardando all’ambito mobile:

“In occasione del Salone -si legge sempre nel comunicato stampa-  CircleCap – azienda che coniuga al suo interno competenze in tema di consulenza di processo, tecnologie innovative e marketing digitale – ha sviluppato, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione Pbcom, iNautico: una mobile app per iPhone dedicata ai visitatori della manifestazione. La nuova mobile app è più di una semplice guida al Salone. Permette infatti di accedere a una serie di informazioni integrative, utili a scoprire e vivere al meglio la “boat experience” della manifestazione: dati in tempo reale sulle condizioni meteo, individuazione delle aree di parcheggio e dei punti di ristoro e il monitoraggio della viabilità stradale tramite le immagini trasmesse dalle webcam. Le possibilità della app non finiscono qui. Attraverso la funzione “Espositori”, identificata nel display dal simbolo di una barca a vela, è possibile visualizzare l’elenco alfabetico completo delle aziende e dei brand presenti al Salone, ottenere una web view dello stand desiderato  integrata dalla scheda di approfondimento, avere accesso alla lista degli eventi con relativo orario e descrizione. Inoltre sarà possibile avvalersi di servizi online, come prenotare visite sulle imbarcazioni in esposizione, prendere appuntamenti con l’espositore di proprio interesse e scaricare informazioni sui prodotti tramite codice QR. iNautico consente anche di personalizzare la tua visita al Salone, tramite la sezione “NautiNotes”: l’utente può memorizzare gli espositori di maggior interesse personale e visualizzarli con le corrispondenti schede, può programmare gli eventi a cui desidera partecipare e inserire un alert come promemoria, può salvare le fotografie realizzate e condividerle. Inoltre, con la funzione “Mappa”, una cartina georeferenziata permette al visitatore di individuare la propria posizione all’interno
della manifestazione, rendendo più agevole la visita”.

Mi verrebbe da dire che, per un evento così importante e di rilievo, nel complesso, si poteva fare molto, ma molto meglio. Se si ha la pretesa di iniziare una strategia di comunicazione sfruttando i social media, non si può poi lasciarla naufragare.

Annunci

Informazioni su Marco Vangelisti

Blogger, amante-studioso-esperto di marketing, comunicazione e social; creativo, motivato, ambizioso, ostinato e lunatico. Vedo il bicchiere mezzo pieno.

Nessun commento ancora... lascia il tuo commento per primo!

Lascia un commento, ampliamo assieme gli orizzonti di questa discussione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: