Il decalogo del nuovo blogger

365 giorni di vita, centesimo articolo. Una buona media. E cosa c’è di meglio, per celebrare l’evento, di affrontare un tema che renda merito alla vita di questo blog?

Non lo so, forse, in realtà, qualcosa ci sarebbe, ma comunque voglio stilare un decalogo per inquadrare i passaggi fondamentali che deve seguire chiunque voglia costruire e creare un blog.

  • Scegliete l’argomento di riferimento del blog. Non è un passaggio facile e scontato. Molto spesso la scelta del tema inciderà sul successo o meno del vostro sito. Non decidete superficialmente: occorre un lavoro d’analisi del web e di monitoraggio delle passioni degli utenti. Cercate di focalizzarvi su un tema, l’ideale sarebbe scegliere un argomento che non abbia grandi rivali on-line che si occupano del tema e che interessi veramente alla gente! Un buon lavoro con i tools gratuiti d’analisi che si trovano in rete è sufficiente.
  • Parlate di qualcosa di cui siete competenti. E’ inutile essere interessati a un tema, aprire un blog, ma non sapere da che parte rifarvi o, peggio ancora, riempirlo di sciocchezze. Se scrivete male o trattate una questione dalla prospettiva sbagliata, rischiate di perdere utenti e visibilità. Concentratevi su argomenti forti e che maneggiate con dimestichezza.

  • Scegliete un dominio con raziocinio. Non prendete il primo che vi capita. Decidete con quale idea nasce il vostro blog. Personal Branding? Bene, l’URL del blog deve contenere il vostro nome e cognome come minimo. Volete scrivere di viti in metallo? Ok, fate in modo che le keyword siano rintracciabili facilmente dai motori di ricerca. Volete parlare di panettoni? Giusto, ma scegliete un titolo che vi garantisca traffico. E così via. Inoltre non prendete URL difficili da memorizzare, complicate da scrivere. Cercate di essere semplici, ma efficaci.
  • Scegliete una piattaforma. Io consiglio a tutti, per blog professionali, WordPress. E’ la più usata, la migliore dal mio punto di vista, per le possibilità di personalizzazione, collegamento ai social, layout, indicizzazione e così via. Ma ottime sono anche Tumblr (più social, ma meno diffuso) e Blogger (un po’ meno professionale, ma altrettanto buono).

  • Scegliete un tema. Sceglietelo che sia semplice, che faccia arieggiare i contenuti, che sia chiaro. Non vi perdete in frivolezze estetiche. Molto spesso vengono caricate animazioni così belle, ma complesse, che un browser impiega troppi secondi per caricarle, così che la gente si stufa e se ne va dal vostro sito (anche Google penalizza i tempi di caricamento delle pagine). Fate un sito usabile e accessibile, d’impatto. Poi saranno i contenuti a farla da padrona. Considerate sempre che chi vi visita può essere anche il neofita di internet, per cui non gli rendete la vita complicata. Consiglio la lettura di Nielsen (Web Usability 2.0, per esempio).
  • Leggetevi un manualetto SEO. Non è necessario che siate programmatori o ingeneri informatici per aprire un blog, ma qualche dritta utile per ottimizzare il vostro sito e farlo piacere ai motori di ricerca dovete pur saperla. Già la scelta del dominio rientra in una piccola attività SEO, ma leggetevi qualcosa su cosa è un tag alt per le immagini, sugli anchor text, sulle keywords, sulla sitemaps, sul file robots, sul title, la description e gli heading tag, sui metatag… Basta un po’ di pazienza. Considerate, per rassicurarvi, che già arrivare a capire che un ottimo anchor text piace moltissimo a Google, che un video si posiziona meglio di una pagina solo testo… e così via…
  • Fate un’ottima pagina “su di me”. E’ importante che chi vi visita sappia chi è l’autore del blog, perchè scrive sul blog. E’ anche importante che chiunque abbia sempre la possibilità di contattarvi e di interagire con voi. E’ utile che ovunque un utente approdi, sappia subito riconoscere dove è capitato, abbia chiara la mappa del sito e sappia come orientarcisi dentro.
  • Scrivete in modo chiaro, semplice, immediato, senza errori. E’ inutile fare un grande lavoro di design, visual, ottimizzazione… se poi nel blog ci scrivete baggianate. Se poi nel blog scrivete in modo incomprensibile. Per cui curate bene i contenuti. Content is the king, è ciò che farà realmente la differenza.

  • Curate le relazioni. Condividete i contenuti con la vostra comunità sui social network, collegate il blog ai vosti account facebook, twitter, linkedin, google plus… Se necessario create una fan page al blog. Date visibilità, diffondete i contenuti. Se poi questi saranno buoni le visualizzazioni sono assicurate. In più, rispondete ai commenti, siate presenti, gestite il traffico e fate PR 2.0: andate su altri blog che trattano i vostri temi, commentate, relazionatevi con gli utenti, fatevi notare.
  • Monitorate costantemente. E’ la base: capire quali sono i link d’ingresso al vostro blog, da dove viene il traffico, monitorare le statistiche, le interazioni. Tutto questo è fondamentale per capire la direzione verso la quale vi muovete e, soprattutto, capire se la vostra strategia funziona o occorre cambiare qualcosa.

Annunci

Informazioni su Marco Vangelisti

Blogger, amante-studioso-esperto di marketing, comunicazione e social; creativo, motivato, ambizioso, ostinato e lunatico. Vedo il bicchiere mezzo pieno.

3 Risposte a “Il decalogo del nuovo blogger”

  1. Starting a Social Media Marketing Company with Stuff You Already Have.
    They are tasked with bringing order to your life in particular and society in general.
    If you know what to do and how to keep up with your business Twitter account it can be a powerful social media marketing tool.

    Twitter users use hashtags for topics and to gain trending
    spots in Twitter. This is a common fear among those resistant to
    social media marketing. But if you are going to MARKET
    on facebook-then you need to at least get a guideline of what and how to
    do it. 15 megapixel camera which includes autofocus as standard.
    While planning a holiday, choosing the right kind of
    accommodation is of utmost importance. Although few phones support the feature, you can sometimes fake your location information or edit the EXIF
    data directly as well. Tap right into what people around you want to have, or whatever they secretly wish to know
    in relation to art.

  2. If you are looking for a backpack to get you going on your summer vacation, you can. The kids
    received Fish & Game lanyards and line clippers, and a
    few of them even caught fish. It’s about halfway between HELIOS One and Forlorn Hope.

    The camp provides a partial campership and the Fund pays the balance.
    The French team supporters had sojourned to the restaurant to eat, and we assumed,
    fill up with wine. If you are new to camping or hiking, you should
    choose summer as the ideal season for you. If you’re someone who has a hard time getting your workouts in each
    week, a set schedule and accountability may be just what you need.
    Meat leftovers (steak,bratwurst,sausage,hamburger). Most summer camps are
    operating on a strict budget, but there’s no need to crunch
    the numbers to embark upon or manage the email marketing of summer camps.
    They also recognize weaknesses and develop a strategy to improve them.

  3. While most of these programs mentioned provide similar course curriculums, mentioned here are some of
    the broader areas and some of the newly popular areas in accounting.
    Check through the items listed below to be sure that you are not missing any of
    these deductions on your self-employment tax returns.
    Strategies like these are what will potentially save your business a good sum of money from year to year.

Lascia un commento, ampliamo assieme gli orizzonti di questa discussione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: